SITI ARCHEOLOGICI ETRUSCHI – Banchetti, danze, giochi , cavalli,belve feroci e suonatori di doppio flauto in onore del defunto. Le immagini sono fissate i affresco da mani ignote nelle pareti delle TOMBE E NECROPOLI ETRUSCHE di TARQUINIA (VI-III sec.a.C.). I corredi sepolcrali (sarcofagi, vasi, bronzi, oreficerie) si dipongono nel Museo Nazionale di Palazzo Vitelleschi, compresa la stupenda scultura in terracotta dei Cavalli Alati (IIIsec. A.C.) che decorava il frontone dell'Ara della Regina nella Civita di Tarquinia. I SARCOFAGI dei Curunas si possono ammirare a TUSCANIA. Accessibili con qualche cautela le NECROPOLI RUPESTRI di BLERA, BARBARANO ROMANO, NORCHIA e CASTEL D'ASSO: le tombe scavate nel tufo sono spesso avvolte dalla fitta vegetazione. Notevoli a FERETRO e SUTRI i ruderi del TERATRO ROMANO e a FALERI NOVI le MURA CICLOPICHE dell'antico abitato distrutto e abbandonato in epoca medioevale.

Maestosa, sorprendente e indimenticabile. Luogo ideale per gli amanti di arte, cultura e shopping. La sua vicinanza e facile raggiungibilità spinge gli ospiti di Villa la Paiola alle frequenti visite. Da Villa La Paiola è possibile raggiungere il centro di Roma in 60 min, grazie alla scorrevole superstrada Cassia Veientana ( Cassia Bis). Il parcheggio satellitare di Saxa Rubra è collegato con Piazza Popolo (Flaminio) con la metropolitana(costo parcheggio auto €1,50/giorno) Come raggiungere Roma: con auto, in pulmann –la fermata dista 100m da Villa la Paiola, (costo del biglietto € 3,50).Frequenza ogni 1 ora. Con il treno treno-fermata a Viterbo (Porta Romana ) si raggiunge Roma direttamente alla stazione Roma S.Pietro.